Abisso - I precedenti con Latina e Spal

 di Matteo Ferri  articolo letto 358 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Abisso - I precedenti con Latina e Spal

Un nome che fa gelare il sangue nelle vene ai tifosi del Latina, quello di Rosario Abisso, arbitro designato a dirigere il testa-coda di sabato contro la Spal. Numeri da brivido per il fischietto di Palermo, promosso nella CAN B al termine della stagione 2013/14, conditi da episodi al centro di polemiche.

I PRECEDENTI CON IL LATINA - Sono otto gli incroci tra il direttore di gara siciliano e i nerazzurri, sette dei quali in veste di primo ufficiale mentre l'ultimo, in ordine di tempo, risale alla trasferta di Trapani dello scorso 4 marzo ma, in quel frangente, Abisso ricopriva il ruolo di quarto uomo. Il bilancio complessivo parla di quattro sconfitte, tre pareggi e una sola vittoria, quella nella gara d'andata contro il Bari del campionato in corso. Prima del successo contro i pugliesi, tante amarezze, a cominciare dalla sconfitta di Pisa nel match d'esordio della stagione 2012/13 di Lega Pro, proseguendo, nello stesso torneo, con il k.o. di Perugia, nel quale venne espulso Cottafava. Il rapporto con i cartellini rossi caratterizzerà quasi tutte le successive esperienze di Abisso con il Latina: a rimetterci fu anche Talamo, espulso otto minuti dopo il suo ingresso in campo nella gara contro il Brescia del 25 ottobre 2014, così come Olivera, spedito anzitempo sotto la doccia sia in quella partita (ma allora giocava con le rondinelle), sia nel pareggio interno contro il Crotone del 19 dicembre del 2015. Nel mezzo, la sconfitta interna contro lo Spezia, ma il culmine della tensione nei rapporti tra il club pontino e l'arbitro siciliano viene raggiunto un anno fa. A Salerno la squadra di Gautieri passa due volte in vantaggio ma viene rimontata e battuta anche grazie alle sviste di Abisso, che prima assegna un rigore generoso ai campani, espellendo Esposito nella circostanza, poi ne nega uno colossale ai nerazzuri in pieno recupero, scatenando l'ira della dirigenza che, il giorno dopo, chiede rispetto e minaccia il ritiro dal campionato.

I PRECEDENTI CON LA SPAL - Bilancio in perfetta parità per i ferraresi con Abisso, arbitro della sconfitta di Benevento nella gara d'esordio di questa stagione. L'altro precedente risale a tre anni e mezzo fa, campionato di Lega Pro Seconda Divisione. La squadra allora allenata da Gadda si impose per 3-2 contro il Cuneo, passato in vantaggio per due volte con le reti del velletrano Corsetti (protagonista, proprio ieri, della vittoria dell'Albalonga contro il Bisceglie nella semifinale di ritorno di Coppa Italia di Serie D) e di Omar Torri ma rimontata dalla doppietta di Varricchio e dalla rete in extremis di Rosseti. Quattro, infine, i precedenti tra Abisso e Vivarini: oltre a quello già citato tra Latina e Bari, il fischietto siciliano ha diretto tre incontri casalinghi dell'Aprilia, due nella stagione 2011/12 (sconfitta col Campobasso e successo di misura con l'Aversa Normanna) e uno in quella successiva, col Pontedera corsaro al "Quinto Ricci".

I PRECEDENTI CON IL LATINA
02/09/2012, Prima Divisione: Pisa-Latina 3-1 [40' Tulli (P), 56' rig. Favasuli (P), 82' Barberis (P), 90' Barraco]
17/03/2013, Prima Divisione: Perugia-Latina 2-1 [40' Politano (P), 80' Nicco (P), 90' Jefferson]
25/10/2014, Serie B: Latina-Brescia 1-1 [14' Viviani, 51' Caracciolo (B)]
21/03/2015, Serie B: Latina-Spezia 1-2 [9' Giannetti (S), 63' Catellani (S), 66' Oduamadi]
19/12/2015, Serie B: Latina-Crotone 2-2 [30' Esposito, 67' rig. Ricci (C), 84' Budimir (C), 90' Acosty]
09/04/2016, Serie B: Salernitana-Latina 3-2 [11' Calderoni, 31' Odjer (S), 34' Scaglia, 39' Donnarumma (S), 86' rig. Coda (S)]
05/11/2016, Serie B: Latina-Bari 2-1 [13' rig. Corvia, 43' Scaglia, 63' De Luca (B)]
04/03/2017, Serie B: Trapani-Latina 1-1 [12' Manconi (T), 39' Buonaiuto] - Quarto uomo

I PRECEDENTI CON LA SPAL
10/11/2013, Seconda Divisione: Spal-Cuneo 3-2 [2' Corsetti (C), 4' rig. Varricchio, 32' Torri (C), 77' Varricchio, 92' Rosseti]
27/08/2016, Serie B: Benevento-Spal 2-0 [29' rig. Ciciretti, 80' Puşcaş]