Latina da rimonta. Nessuna come lei quando deve rincorrere

 di Marco Ferri  articolo letto 332 volte
Latina da rimonta. Nessuna come lei quando deve rincorrere

Quelle false partenze che non spaventano più. Domenica scorsa a San Basilio, nel fortino della Lupa Roma, il Latina ha messo a segno la sua seconda rimonta vincente consecutiva. Sette giorni dopo il Tortolì, i nerazzurri hanno riacciuffato e sorpassato un'avversaria che si era messa avanti in avvio di gara, portando a sei i punti conquistati da una condizione di svantaggio, dopo che in precedenza ai gol lampo incassati a Rieti e Cassino erano rimasti indigesti fino al triplice fischio finale.
Nel girone G nessuna delle altre 17 compagini può vantare un bottino simile dopo essere andata sotto. Si fermano a un attivo di 4 punti Aprilia, Anzio e Tortolì, tutte già state in svantaggio in cinque occasioni, mentre a +3 si attestano Sff Atletico, Trastevere, Lupa Roma, Monterosi e Latte Dolce, con la capolista che domenica scorsa si è trovata ad inseguire per la prima volta dall'inizio del torneo ed è riuscita a bucare ben quattro volte i biancorossi viterbesi. Ben cinque sono invece le formazioni a non aver mai saputo reagire al primo schiaffo preso. Si tratta di Ostiamare, Albalonga e delle sarde Budoni, Lanusei e San Teodoro.
Chiappini può iniziare a dormire sonni tranquilli. La squadra a sua disposizione, oltre a un valore assoluto universalmente riconosciuto dagli addetti ai lavori, inizia infatti ad avere quelle prerogative morali e temperamentali che appartengono solo alle grandi.

I PUNTI CONQUISTATI DOPO LO SVANTAGGIO
Latina 6
Aprilia 4
Anzio 4
Tortolì 4
Sff Atletico 3
Trastevere 3
Lupa Roma 3
Nuorese 3
Monterosi 3
Sassari Latte Dolce 3
Rieti 1
Cassino 1
Flaminia 1
Ostiamare 0
Albalonga 0
Budoni 0
Lanusei 0
San Teodoro 0