Da adesso in poi è vietato sbagliare

Dal 1992 è collaboratore de “Il Messaggero”, dal 2009 collabora con la “Gazzetta dello Sport”. Inizia scrivendo di baseball, poi cede ai tentacoli del calcio
09.01.2017 10:31 di Vincenzo Abbruzzino   Vedi letture
Da adesso in poi è vietato sbagliare

L’orizzonte del futuro del Latina al momento non va oltre il prossimo 16 febbraio, data in cui bisognerà provvedere ai pagamenti del bimestre novembre-dicembre, per un importo che sfiora il milione e mezzo di euro: un banco di prova decisivo per il club di Piazzale Prampolini. Cinque giorni prima il Latina sarà a Benevento per l’ultimo di una serie di quattro confronti capaci di sconquassare la classifica già precaria dei nerazzurri attesi ai confronti con Verona, Spezia e Frosinone.  All’andata Dellafiore & C. riuscirono ad ottenere appena due punti, un bottino che oggi rischierebbe di compromettere la loro graduatoria  Il Latina è chiamato all’impresa che gli è mancata per tutto il girone di andata, una parte ascendente della stagione a cui Vivarini, giustamente, ha attribuito un 5,5 di votazione: non è una promozione, ma neanche una sonora bocciatura.

A quella data (16 febbraio) si sarà chiusa da tempo pure la sessione invernale del mercato. Da come il presidente ed i suoi si saranno mossi sarà chiaro la capacità di incidere di una proprietà ancora tutta da scoprire. Dai movimenti di mercato emergeranno gli indirizzi e i proponimenti del club, come le sue alleanze o meglio i suoi riferimenti. Oggi più che nel passato non si può sbagliare e oggi più che mai l’agire prossimo venturo condizionerà in maniera determinante il futuro, l’esistenza stessa, del Latina.