Play-off esercizio inutile. Il successo è stato esserci

Dal 1992 è collaboratore de “Il Messaggero”, dal 2009 collabora con la “Gazzetta dello Sport”. Inizia scrivendo di baseball, poi cede ai tentacoli del calcio
02.05.2018 08:30 di Vincenzo Abbruzzino  articolo letto 833 volte
Play-off esercizio inutile. Il successo è stato esserci

Eccoli finalmente i play-off. Un traguardo di ripiego? Non lo credo, considerato che a luglio non c’era nemmeno l’idea di una nuova società di calcio a Latina. Il successo vero è stato esserci, partecipando per giunta in maniera dignitosa. La realtà del territorio è questa, libero chi vuole di continuare a vivere di sogni e a nutrirsi di critiche e livore. Pur lavorando con tempi contingentati è stata costruita una squadra degna, che avrebbe potuto, e direi anche dovuto, assestarsi su valori di classifica più alti dell’attuale quinto posto. In particolare abbiamo avuto l’opportunità di vedere in campo una batteria di giovani in età di Lega che in buona parte avrebbe trovato posto in prima squadra al di là degli obblighi da regolamento. Ragazzi che meritano un futuro.

Ora, sento dire che sarà importante vincerli questi play-off. Sarebbe una medaglietta in più da appuntarsi sulla tuta, ma resterebbe comunque un esercizio inutile. Vincere o meno non conta se non per l'orgoglio, l’importante è esserci nel tabellone dei play-off. Il resto più che la squadra lo dovrà fare, in termini di credibilità e solidità, la società e la città se si aspira effettivamente al ripescaggio tra i professionisti. Ammesso che spazio per i ripescaggi ce ne sia davvero.