Parlato: "Latina? Preferisco non commentare per non essere travisato"

29.03.2019 10:05 di Matteo Ferri   Vedi letture
Parlato: "Latina? Preferisco non commentare per non essere travisato"

A quattro mesi di distanza dall'amaro epilogo della sua avventura a Latina, Carmine Parlato è tornato sul periodo trascorso sulla panchina nerazzurra in un'intervista concessa a Tuttoseried.com: "Preferisco non commentare perché c'è il rischio che, qualsiasi cosa io dica, venga travisato, male interpretato o manipolato. Posso solo dire che, per quanto mi riguarda, si è trattato di un anno perso perché la mia stagione è durata poco più di due mesi ed è finita a novembre, a causa dei vincoli che impediscono agli allenatori di guidare un'altra squadra nell'arco di un campionato. C'è rammarico perché Latina è una delle piazze che mi ha segnato in maniera profonda, che mi ha fatto crescere come calciatore e aperto le porte al calcio che conta. Avrei voluto regalare gioie diverse ai tifosi, purtroppo non è stato possibile." Chiaro il riferimento alla possibilità di tornare a Rieti, col presidente Curci tornato al timone della società pochi giorni dopo la risoluzione del contratto di Parlato col club pontino: "Sono stato contattato per valutare i presupposti di un mio ritorno ma non è stato possibile. Mi sarebbe piaciuto affrontare la Serie C con il gruppo che l'aveva raggiunta lo scorso anno ma non è stato possibile dopo il passaggio di proprietà al gruppo di Poulinakis. In ogni caso, auguro al Rieti di centrare al più presto l'obiettivo salvezza, so quanti sacrifici ha dovuto affrontare Curci sia nella scorsa stagione che in questa, da quando è tornato al comando".