Tribuzzi: "Siamo stati all'altezza del Rieti. Andiamo a Budoni per vincere"

10.01.2018 18:04 di Matteo Ferri  articolo letto 553 volte
Tribuzzi: "Siamo stati all'altezza del Rieti. Andiamo a Budoni per vincere"

La conferenza stampa di Alessio Tribuzzi a quattro giorni dalla trasferta in casa del Budoni.

Se domenica fosse finita così, che sarebbe successo?
Prima dell'infortunio dell'arbitro, la partita la stavamo facendo noi e le palle gol le avevamo costruite noi, il Rieti non ha tirato in porta più di due volte. Inutile chiedersi cosa sarebbe successo, magari avremmo potuto pareggiare o addirittura ribaltarla nei minuti finali. Ripartire dallo zero a zero sarà sicuramente un vantaggio per noi, ma ciò non toglie che domenica abbiamo fatto una grande partita.

Chiappini alla vigilia ha detto che la partita col Rieti serviva a vedere se il Latina è all'altezza della capolista. Domenica cosa ha detto il campo?
Ha dimostrato che ce la siamo giocata e che siamo stati superiori rispetto al Rieti. Naturalmente sono una squadra forte, lo dice la classifica e i punti che hanno ma noi siamo alla loro altezza.

Potendola ricominciare, cosa fareste di diverso?
Ci siamo allenati lunedì mattina e non ne abbiamo parlato. Oggi abbiamo ripreso perché ieri abbiamo avuto il giorno libero, per ora pensiamo alla prossima e non al recupero col Rieti che ancora non si sa quando avverrà.

Stavolta non vi siete spenti dopo l'infortunio di Olivera come era accaduto col San Teodoro.
Sicuramente è stata una grande perdita perché Ruben è il nostro giocatore più forte. Speriamo che possa rientrare presto perché ci dà una grossa mano, soprattutto noi giovani, sa trasmettere una carica incredibile.

Quando è uscito Olivera non vi siete disuniti però è rimasto isolato Iadaresta perché tu e Scibilia siete bravi nella spinta meno nell'accompagnare la punta.
Io non ho mai segnato, Danilo ha segnato un gol ma è arrivato da poco. Io per le caratteristiche che ho, preferisco andare sul fondo e mettere i cross. Iadaresta è stato un po'isolato domenica, ma finché resta isolato e segna così tanto, penso che vada bene a tutti.

Ti stai riprendendo anche fisicamente.
La pausa mi ha fatto bene, ho ricaricato le pile e ora sono al cento per cento della condizione.

Quali sono gli obiettivi a questo punto?
Pensiamo partita dopo partita, cercando sempre di vincere. Alla fine dell'anno tireremo le somme, abbiamo 10 punti di ritardo dal Rieti ma tutto un girone da giocare. Se loro saranno bravi a tenere il passo gli faremo i complimenti, noi però non molleremo mai.

L'arbitro che vi ha detto?
Abbiamo scherzato, anche coi giocatori del Rieti, dicendo che era più nervoso di noi. Sull'episodio mio, era già a terra e l'assistente non l'ha aiutato.

Domenica?
Vinciamo, o almeno ci proviamo. Il campo del Budoni è in sintetico, ci stiamo allenando alla Samagor proprio per abituarci a questo tipo di terreno.

Si ringrazia Vincenzo Abbruzzino per il contenuto.