Latina-Trastevere, le pagelle: la difesa regge, l'attacco non punge

 di Marco Ferri  articolo letto 675 volte
Latina-Trastevere, le pagelle: la difesa regge, l'attacco non punge

BORTOLAMEOTTI 7: "Giustifica" con un'altra prestazione convincente l'inserimento nella Top 11 del campionato che si è conquistato la scorsa settimana. Evita la seconda sconfitta casalinga compiendo due interventi decisivi nella ripresa su Cardillo e Bernardotto. 

LAGNENA 6: Nel giorno del suo debutto viene dirottato sulla corsia destra per cause di forza maggiore. Si disimpegna con buona personalità, facendo vedere inevitabilmente le cose migliori in fase difensiva e peccando nelle sovrapposizioni.

PORFIRI 6: Fa buona guardia sugli attaccanti del Trastevere che, ad onor del vero, fanno poco per sollecitarlo. DAL 19' S.T. BARONE 6: Entra per garantire una spinta maggiore sulla fascia, ma le dinamiche della partita lo costringono a badare solo alla fase difensiva.

COSSENTINO 6: Pericoloso nelle proiezioni offensive (pur commettendo qualche fallo di troppo sulle palle inattive), accorto in marcatura se non in una circostanza in cui Fatati lo lascia sul posto. 

ATIAGLI 6: A una partenza lanciata fa corrispondere una seconda frazione in apnea. Quando Fatati si sposta dalla cabina di regia a mezzala, dalla sua parte il Trastevere inizia a sfondare con irrisoria facilità.

CITTADINO 5,5: Non aggiunge velocità alla manovra e nella ripresa gioca in assenza di ossigeno finendo sovrastato dalla mediana avversaria. DAL 34' S.T. PAGLIAROLI S.V.:

BARBERINI S.V.: Quando piove, grandina. In un momento oggettivamente complicato arriva il grave infortunio di uno dei pochi (se non l'unico) elemento insostituibile: sospetta rottura del crociato e stagione compromessa. DAL 29' P.T. ALARIO 5: Non tocca quasi mai la palla, colpisce due volte gli avversari e viene espulso. A Nuoro, senza '99, saranno guai. 

TRIBUZZI 5,5: Conferma, con un'altra prova in chiaroscuro, la flessione che lo sta caratterizzando nell'ultimo mese. Ha difficoltà nel creare superiorità numerica e arriva raramente al cross. DAL 26' S.T. CAPUTO 5: Riesce nell'impresa di non azzeccare nessuna delle giocate provate.

OLIVERA 6: Stringe i denti per esserci, ma non ha lo stesso impatto avuto un mese fa col San Teodoro. Non trova una posizione redditizia tra le linee, fa meglio quando si abbassa e riesce a radiocomandare un paio di palloni geniali in direzione degli attaccanti. 

SCIBILIA 6: Nel primo tempo è per distacco l'elemento più pericoloso e si lascia apprezzare per spunti in velocità e dribbling. Cala vistosamente alla distanza, sprecando anche - con un controllo difettoso - una buona occasione in ripartenza. DAL 39' S.T. RIZZO S.V.:

IADARESTA 5: Impalpabile. Arriva in ritardo sui pochi cross ben calibrati dai compagni e cicca una conclusione invitante in avvio di ripresa.