Mollo: "Prova condizionata da assenze e infortuni. Nel finale abbiamo cercato di non perdere"

 di Marco Ferri  articolo letto 961 volte
Mollo: "Prova condizionata da assenze e infortuni. Nel finale abbiamo cercato di non perdere"

La conferenza stampa integrale del vice allenatore nerazzurro, Vittorio Mollo, oggi in panchina al posto dello squalificato Chiappini, raccolta in presa integrale da TuttoLatina.com nella sala stampa del Francioni

Come mai questa crescente difficoltà nell'arco della gara?
Siamo partiti abbastanza bene, l'inizio è stato abbastanza buono. Poi l'infortunio di Barberini, già siamo limitati dall'assenza di Catinali e Ruben rientrava dopo sei mesi. Abbiamo sopperito con la voglia di vincere, non ci siamo riusciti. Nella ripresa l'espulsione di Alario ci ha condizionato ancora di più, a quel punto abbiamo cercato di non perdere.

Come giudica la prova dei debuttanti?
Positiva, si sono comportati benissimo. Probabilmente il difensore Nicola è stato condizionato da un'espulsione ridicola. Era fallo per noi, ha fatto la sua parte come ha fatto Scibilia. E' un po' sceso di condizione ma ci poteva stare.

Latina che non è riuscito mai a dare una certa continuità
Ha ragione, è una squadra improntata soprattutto a centrocampo su due giocatori importantissimi. Uno era infortunato, l'altro ha avuto un grosso incidente. Sicuramente la squadra ne ha risentito.

Domenica c'è un problema con i '99
Dovremo mettere qualcuno della Juniores nel bussoletto e tirarli fuori. Qualche ragazzo interessante c'è, ne prenderemo un paio e uno dovrà sicuramente giocare perché il regolamento è questo.

Quanto è difficile lavorare con l'ambiente che si è creato?
C'è stata qualche contestazione, ma la società ci ha messo a disposizione di tutto e lavoriamo nel miglior modo possibile. Un po' ci dispiace che i tifosi se la siano presa col mister, posso garantire che impegno, volontà e voglia sarà quella di dare il massimo per la squadra già a partire da martedì.

Si rincorre una squadra che non perde colpi
Non stiamo facendo grossi risultati ma neanche cose bruttissime. Il Rieti vince sempre, è una squadra forte, amalgamata e che l'anno scorso ha perso un campionato non so come. Hanno inserito Scardala e Scotto che fanno la differenza. Noi siamo partiti il 10 agosto con 16 ragazzi, la squadra è stata assemblata in corso d'opera e non è facile. Vogliamo far bene e portare il Latina il più in alto possibile.