Qui Lupa Roma - Musa: "Al Francioni senza timori. Ci aspettiamo un Latina agguerrito"

 di Marco Ferri  articolo letto 185 volte
Qui Lupa Roma - Musa: "Al Francioni senza timori. Ci aspettiamo un Latina agguerrito"

Intervenuto telefonicamente durante "Pane&Calcio", trasmissione di informazione sportiva andata in onda ieri sera su SL48, il direttore sportivo della Lupa Roma, Carlo Musa, ha presentato i temi del match del Francioni in programma domenica. Il suo intervento riportato integralmente da TuttoLatina.com

Com'è la situazione in casa Lupa Roma dopo la vittoria sul Lanusei?
Era importante ottenerla. Dopo la sosta natalizia avevamo collezionato due pareggi e due sconfitte, era importante tornare a vincere. È tornata un po' più di serenità.

Come è questa annata della Lupa Roma?
Da due mesi sono cambiate alcune cose anche nella parte dirigenziale. In questa stagione la Lupa Roma ha deciso di percorrere un cammino legato sereno e tranquillo che possa permettere, magari, anche la valorizzazione dei vari giovani che ha in rosa. Dopo la retrocessione dello scorso anno non si è puntato subito a tornare in Serie C, ma a stabilizzarsi in D. Stiamo procedendo di conseguenza, dobbiamo fare attenzione in queste ultime giornate perché i punti diventano molto pesanti e bisognerà continuare a lavorare per raggiungere una posizione più tranquilla di classifica.

Tra le note positive il rendimento di Milani e Svidercoschi
Sono due ottimi profili, come ne abbiamo altri che stanno facendo molto bene. Svidercoschi è stato anche convocato nella Rappresentativa che prenderà parte al Torneo di Viareggio, questo mi fa molto piacere. Hanno degli ampi margini di miglioramento, se si applicheranno in allenamento potranno fare molto bene nel loro futuro. Oltre a loro ci sono altri giovani che stanno facendo molto bene come il difensore centrale Pedrazzini, Testa, Locci e il 2000 Piano. Questo è merito anche dei grandi della rosa, che li stanno aiutando molto in settimana a crescere.

Che partita e che Latina vi aspettate?
Quella di domenica è una partita difficilissima perché il Latina è tornato a vincere in trasferta una gara importante e complicata. Ha ritrovato la zona play-off e saranno molti motivati. Ci aspettiamo un Latina agguerrito e che vorrà continuare la marcia di avvicinamento alla testa della classifica. Noi dovremo andare al Francioni senza timori, cercando di metterli in difficoltà. Abbiamo il massimo rispetto per una grande squadra e per uno stadio importante che ci potrà dare delle motivazioni in più. Cercheremo di fare la nostra partita, speriamo di tornare a fare punti in trasferta perché ci mancano dalla partita di San Teodoro. Sappiamo che è difficile, ma ce la metteremo tutta.

Lo scarso rendimento esterno è dovuto soltanto ai tanti giovani presenti in rosa e alla loro mancanza di esperienza?
La nostra è una squadra molto giovane, magari in trasferta la componente emotiva e della concentrazione si può far sentire. Questo è un punto sul quale dobbiamo migliorare, anche nella personalità. Speriamo di fare qualche punto in più in queste ultime sei trasferte e di poter raggiungere una posizione di classifica più serena.