Latina in ritiro anticipato: i Curatori fallimentari spiegano perché non si può

 di Matteo Ferri  articolo letto 1405 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Latina in ritiro anticipato: i Curatori fallimentari spiegano perché non si può

È arrivata la precisazione da parte dei Curatori fallimentari del Latina, l'avvocato Luca Pietricola e il dottor Vincenzo Loreti, in merito alle indiscrezioni riportate da Lazio Tv secondo le quali mister Vivarini avrebbe chiesto alla società di portare la squadra in ritiro anticipato in vista della gara di sabato contro la Spal. Questo il comunicato diramato dall'Ufficio Stampa del club di Piazzale Prampolini che illustra in maniera eloquente i motivi tecnici che rendono impossibile una simile iniziativa.

"I sottoscritti Curatori Dott. Vincenzo Loreti e Avv. Luca Pietricola, a parziale rettifica delle notizie di stampa diffuse in data odierna, informano di non aver potuto autorizzare il ritiro anticipato della prima squadra poichè, come risulta anche da alcune e-mail pervenute dall’albergo, tale iniziativa in realtà proviene dal legale rappresentante della società aggiudicataria dell’azienda sportiva, sig. Benedetto Mancini. Quest’ultimo, non avendo ancora versato il prezzo di aggiudicazione, non è ancora proprietario dell’azienda, che risulta tutt’ora in fase di esercizio provvisorio, e pertanto non gli è consentito compiere atti di gestione o iniziative di qualsiasi genere in quanto contrarie alla legge.

Quindi la prima squadra inizierà regolarmente il ritiro domani sera come da tempo programmato con lo staff tecnico."