Perin alla Juventus, ora è ufficiale. Il portiere è il primo latinense alla corte della Vecchia Signora

08.06.2018 19:00 di Matteo Ferri  articolo letto 2364 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Perin alla Juventus, ora è ufficiale. Il portiere è il primo latinense alla corte della  Vecchia Signora

Mattia Perin è ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus. Ad annunciarlo è il club bianconero, al termine delle visite mediche di rito alle quali si è sottoposto l'ormai ex portiere del Genoa che appena quattro giorni fa, proprio allo "Juventus Stadium", contro l'Olanda, ha collezionato la sua seconda presenza in Nazionale a distanza di quattro anni dall'esordio. Questo il comunicato diramato dalla società di Corso Galileo Ferraris alle 19: "Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Genoa Cricket & Football Club S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Perin a fronte di un corrispettivo di € 12 milioni, pagabili in tre esercizi, che potrà incrementarsi di massimi € 3 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Gli effetti economici e patrimoniali di tale acquisizione avranno effetto a decorrere dalla stagione sportiva 2018/2019. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022".Nato a Latina e tifoso nerazzurro, Perin è il primo giocatore originario del capoluogo pontino a vestire la maglia della società piemontese Campione d'Italia. Classe 1992, bandiera del Genoa, dove era approdato nel 2008 dopo aver mosso i primi passi nella Scuola Calcio del Nuovo Latina e successivamente nelle giovanili della Pistoiese, ha messo insieme 148 presenze con la maglia rossoblu, tutte nella massima serie, alle quali vanno aggiunte le 25 a Padova (Serie B 2011/12) e le 29 a Pescara, nella Serie A 2012/13. Il nuovo contratto con la Vecchia Signora avrà durata quadriennale con un ingaggio di 2,5 milioni di euro all'anno e una maglia da titolare da contendere al polacco Wojciech Szczęsny, secondo di Gianluigi Buffon nel campionato appena concluso.