La Co.Vi.So.C. esclude dal campionato la Lucchese di Fabrizio Lucchesi

13.07.2018 13:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
La Co.Vi.So.C. esclude dal campionato la Lucchese di Fabrizio Lucchesi

"La Lucchese? Merita di andare in serie B, siamo qui riportarla ai fasti di un tempo". Così si esprimeva, non più tardi di quattro mesi fa, il neo presidente del club toscano, Lorenzo Grassini, in una conferenza stampa alla quale partecipò anche Fabrizio Lucchesi, ex direttore generale dell'U.S. Latina Calcio, in veste di d.g. in pectore e vero e proprio regista occulto del passaggio di proprietà. Questa mattina la Co.Vi.So.C. ha escluso i rossoneri dal prossimo campionato di Serie C per "mancato rispetto dei "criteri legali ed economico-finanziari previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini dell’ammissione al Campionato".  Nulla di irrimediabile, in linea teorica (sono 11 le società escluse tra B e C, c'è tempo fino al 16 luglio per presentare i ricorsi e regolarizzare la posizione) ma il pessimismo è palese e le testate giornalistiche più vicine al club toscano riferiscono di una situazione ormai disperata: Grassini, come riporta tifolucchese.com , si è ormai defilato senza aver ripianato i debiti della precedente gestione e senza aver pagato gli stipendi a giocatori e collaboratori da marzo ad oggi e all'orizzonte non si intravede nessuno spiraglio. Dopo Pisa e Latina, un'altra pagina decisamente controversa nella carriera di Fabrizio Lucchesi.