Latina, Di Napoli: "Soddisfatto della prestazione, peccato per i due gol subiti"

07.04.2019 19:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
Latina, Di Napoli: "Soddisfatto della prestazione, peccato per i due gol subiti"

La conferenza stampa del tecnico del Latina, Raffaele Di Napoli, al termine della gara vinta dai nerazzurri contro il Ladispoli, valida per la 34esima giornata del Girone G di Serie D.

Sembrava la gara contro il Cassino, c'era quella dinamica nella testa dei ragazzi?
Se quello è il paragone significa che stiamo facendo bene. A differenza della partita col Cassino abbiamo capitalizzato le occasioni che ci sono capitate anche se sono incazzato per i due gol presi. I ragazzi mi sbalordiscono sempre e sono contento per la vittoria.

A centrocampo oggi quasi tutti adulti
Ho a disposizione 24 calciatori disponibili e mi permettono di ruotare gli under. Oggi ho optato per fare giocare Jimmy davanti e questo mi ha permesso di giocare con tre over in mezzo al campo.

Galasso oggi era devastante.
Sono molto contento perché lui è un esempio per lo spogliatoio. Si allena sempre con grande professionalità e può dare tanto. Nelson ha passato un periodo negativo e oggi mi devo ricredere perché sta diventando un giocatore molto importante.

I due ragazzi della primavera del Napoli fanno vedere ottime cose.
Vengono da un settore giovanile e lì c'è più la cultura della crescita del giocatore che quella del risultato. L'impatto per loro può essere difficile e vanno inseriti poco a poco. Sono due ragazzi disponibili a crescere e io sono contento di questo.

Minicucci che prospettive ha?
Spero di portare sempre tutti i giocatori in una forma ottimale. Lui viene da un infortunio importante al ginocchio, questa settimana si è aggregato al gruppo, l'ho visto determinato e l'ho inserito.

Fioretti può essere determinante anche in un'altra categoria?
Lui è sempre stato un giocatore importante anche per la Serie C. Sa attaccare la profondità e gioca per la squadra. È venuto da noi senza grande ritmo partita, deve crescere e mi aspetto molto da lui.