Latte Dolce, Udassi: "Per il Latina era quasi l'ultima spiaggia. Gara combattuta, onore alle due squadre"

20.01.2019 18:00 di Matteo Ferri  articolo letto 496 volte
Latte Dolce, Udassi: "Per il Latina era quasi l'ultima spiaggia. Gara combattuta, onore alle due squadre"

La conferenza stampa post partita di Stefano Udassi, allenatore del Sassari Latte Dolce, dopo il pareggio a reti bianche in casa del Latina.

Da una squadra reduce da cinque vittorie consecutive forse ci si aspettava di più.
Vi aspettavate il calcio spettacolo? Veniamo da tre partite in una settimana, i ragazzi stanno facendo un grande lavoro ma è difficile anche per i professionisti giocare così tante partite ravvicinate, immaginate per i dilettanti. Avevamo di fronte un buon Latina, ben messo in campo e che ci ha fatto soffrire. Non è stata una bellissima partita, molto combattuta, tra due squadre che si rispettavano. Onore a tutte e due le squadre.

Il Latina si è messo a specchio, vi ha sorpreso?
L'avevamo preparata sapendo che il Latina avrebbe potuto giocare col nostro stesso modulo. Io credo che la differenza la facciano gli interpreti e le motivazioni, non i moduli.

A metà ripresa ha tolto i due attaccanti iniziali, c'era un motivo tattico?
No, abbiamo lasciato lo stesso modulo con caratteristiche diverse. Io faccio spesso così perché i nostri attaccanti fanno un grosso lavoro in fase di non possesso e si sacrificano tanto, quindi nelle rotazioni spesso cambio i due giocatori d'attacco in corso d'opera. Se andiamo a vedere lo sviluppo della gara, siamo stati molto pericolosi nel finale.

Il ruolo del Latte Dolce in questo campionato?
Si stanno un po'delineando i ruoli di tutte le squadre. Per il Latina oggi era quasi l'ultima spiaggia per recuperare la zona playoff che è molto lontana, per cui sapevamo quanto fosse importante questa gara.

Eravate un po'in difficoltà con il terreno.
Abbiamo anche noi il campo in erba, quello del Francioni è anche un campo buono per giocare quindi non credo che ci fossero problemi.