SALA STAMPA - Di Napoli: "Perdiamo certezze quando subiamo gol. Capisco la delusione dei tifosi"

16.12.2018 17:25 di Matteo Ferri   Vedi letture
SALA STAMPA - Di Napoli: "Perdiamo certezze quando subiamo gol. Capisco la delusione dei tifosi"

L'analisi del tecnico del Latina, Raffaele Di Napoli, intervenuto in conferenza stampa per commentare la sconfitta casalinga dei nerazzurri contro il Città di Anagni, raccolta da Tuttolatina.com.

Contro l'Albalonga ha detto che questa squadra non aveva capacità caratteriali per reagire agli eventi. Oggi si prende di nuovo la responsabilità?
Oggi ho un sentimento diverso, sono mortificato e amareggiato, soprattutto per il presidente e per i tifosi. Se analizzo la gara in fuzione del risultato dico che non ci sono storie, sul piano del gioco abbiamo giocato meglio di quanto fatto contro l'Albalonga. Se avessimo capitalizzato le occasioni nel primo tempo ora parleremmo di un altro risultato.

La scelta di Atiagli alto a destra col piede invertito ha rallentato i tempi di gioco.
Nelson può fare male, infatti ha fatto molto bene quello che gli ho chiesto. Ha gamba, piede ma è normale che non poteva fare di più perché era la prima partita in quel ruolo e mi assumo io le responsabilità.

Nella ripresa ti sei trovato a recuperare il risultato senza attaccanti.
Fontana ha fatto molto bene, è un ragazzo del 2000 e ha bisogno di respirare. Ho messo due punti che attaccavano la profondità, ho proposto il 4-2-3-1 e poi il 3-5-2, il modulo conta relativamente quando si perde. Oggi ho visto comunque una buona squadra, che gioca a calcio, anche se capisco che posso sembrare pazzo ad affermare certe cose dopo una sconfitta. Ci è mancato il gol, ma purtroppo è questo che fa la differenza.

Come sempre questo Latina è frenato dalla paura quando deve recuperare il risultato.
Perdiamo certezze, non parlerei di paura. Devo essere bravo io ad infondere sicurezza ai ragazzi perché si può prendere gol ma poi la partita continua e si può andare a recuperare.

Un commento sui nuovi arrivi?
Da quando sono arrivato sto facendo rapidamente la conoscenza del gruppo. I ragazzi che sono venuti devono conquistarsi il posto, mettendosi a disposizione del gruppo. Non servono le parole, bisogna lottare e calarsi nella realtà dell'interregionale. Non basta la qualità tecnica, ci vuole qualcosa in più sul piano del carattere.

Quanto fai affidamento su Fioretti?
Lui è un giocatore importante che ha fatto quasi sempre la Serie C ma io conto su di tutti, anche su chi poi va in tribuna. Fioretti lo avremo con noi dopo la gara con l'Avellino e ci dovrà dare una mano, così come tutti gli altri che sono arrivati. Nessuno deve mollare, bisogna lavorare con voglia di migliorarsi.

Cosa ti senti di rispondere ai tifosi?
Lello Di Napoli ci mette la faccia, i tifosi sanno di avere una persona che lavora h24 per il Latina. Cercheremo di fare il massimo per questa maglia, capisco che il momento è particolare e c'è sfiducia ma abbiamo grande voglia di lavorare e far parlare il campo ottenendo qualche risultato.

Ti soddisfa la velocità della squadra?
Dobbiamo velocizzare di più il giro palla perché le squadre che vengono qui giocano dietro la linea della palla. Quando andiamo in ampiezza dobbiamo verticalizzare, lo facciamo ma solo a tratti. Nel secondo tempo ci siamo riusciti con Cittadino e infatti siamo riusciti a creare problemi alla loro difesa ma dobbiamo ancora migliorare molto nella trasmissione del pallone.