SALA STAMPA - Parlato: "Prestazione deludente, troppe chiacchiere e pochi fatti"

21.10.2018 17:45 di Matteo Ferri  articolo letto 183 volte
SALA STAMPA - Parlato: "Prestazione deludente, troppe chiacchiere e pochi fatti"

La conferenza stampa del tecnico del Latina Calcio 1932, Carmine Parlato,  a margine della gara persa in casa dai nerazzurri contro l'Aprilia Racing Club valida per la settima giornata del Girone G di Serie D.

L'infortunio di Alario le ha complicato i piani?
Non abbiamo la controprova, eravamo partiti bene ma è chiaro che il suo infortunio ha spostato delle caratteristiche sia in difesa che in mezzo al campo. Non credo che abbia influito comunque. Ci sono partite in cui non c'è spazio per giocare, gli spazi sono ridotti e la gara è maschia, noi dovevamo essere più lucidi soprattutto nei primi 45'. La squadra ha provato a creare ma era presa da questo gioco spezzettato, con continui falli. A fine primo tempo ho detto ai ragazzi che ho visto troppe chiacchiere e pochi fatti. Oggi non ho visto una buona partita da parte nostra, a parte i primi cinque minuti nei quali li avevamo attaccati coi tempi giusti. Poi la squadra ha cominciato ad innervosirsi e questo non va bene.

Da parte dell'Aprilia c'è stato tanto agonismo, da parte del Latina troppo nervosismo. Ti ha sorpreso l'atteggiamento dell'Aprilia?
Credo che faccia parte del gioco, quello che bisogna fare è stare in partita, essere cattivo sportivamente parlando e lucido nel fare le cose. Un undicesimo si è innervosito e questo ha coinvolto tutta la squadra. Oggi faccio fatica a fare una relazione di una partita in cui si è giocato poco e i portieri potevano anche non farsi la doccia. Alla fine la punizione di Olivera ha determinato il risultato, noi non ci siamo espressi come sapevamo, condizionati da alcuni fattori di campo.

L'arbitro?
Non deve essere un alibi, fanno esperienza anche loro così come noi abbiamo gli under. Sotto l'aspetto emotivo che di scelta, possono anche sbagliare. Se vedi che l'arbitro non ti fischia un fallo, però, non puoi stare lì a rompere i co... Devi continuare a giocare, capire che ormai la scelta è stata fatta anche se va contro il tuo pensiero ma intanto devi andare avanti. Se l'arbitro ti fischia tutto contro non ti puoi far condizionare.

Come mai la sostituzione di Iadaresta?
Mi serviva un attaccante che attaccasse la profondità oltre la loro linea e che corresse. In questa squadra tutti devono sentirsi titolari e ci sono ragazzi in panchina che fremono per giocare.

Oggi sono venute a mancare le individualità?
Tante volte preferisco fare delle valutazioni e parlare con loro individualmente. La squadra oggi non mi è piaciuta nel complesso, la mancanza di lucidità è uscita fuori oggi e  bisogna immagazzinare questi errori per farne tesoro al più presto.

Alario come sta?
Anche io vorrei saperlo, ma ancora non ci sono informazioni precise.