Latina-Giugliano, Tortolano: "Un onore indossare la fascia. I giovani la nostra arma in più"

12.10.2020 17:45 di Marco Ferri   Vedi letture
Latina-Giugliano, Tortolano: "Un onore indossare la fascia. I giovani la nostra arma in più"

Le dichiarazioni di Emiliano Tortolano nel dopogara di Latina-Giugliano.

Hai indossato la fascia di capitano dopo l'infortunio a Corsetti
Avrei preferito che fosse rimasto in campo Claudio e non gli fosse capitato l'infortunio. Dato che sono vicecapitano, è stata un'emozione grande. Quando il mister, tempo fa in ritiro, mi comunicò questa decisione, fui pieno di orgoglio. Mi sono caricato ancora di più. Per me portare la fascia è un orgoglio. 

Sulle prestazioni di Di Renzo e Alessandro
Luca non lo conoscevo, l'ho conosciuto dal 3 agosto e dimostra in campo la sua forza fisica, la sua bravura tecnica. Ci mette tutto sé stesso correndo e lavorando per il gruppo, è un giocatore ottimo che ci serve per la causa. Con Jonathan avevo già giocato a Cosenza, quando mi è stato chiesto un consiglio se prenderlo, dal mister e dal direttore, ho detto che vale sia come uomo, per i valori che ha, sia come calciatore, perché farebbe il titolare in D con ogni squadra. Non solo loro due, però. Anche dietro i due Esposito, Di Emma, Atiagli, Garufi prima dell'infortunio. Noi grandi cerchiamo di dare l'esempio ai giovani, che sono molto validi per la categoria. Se a fine campionato, come tutti ci auguriamo, dovessimo trovarci là davanti, sarà merito loro. In questo campionato si gioca necessariamente con 4 under, se i giovani sono bravi sei avvantaggiato.