Latina-Savoia, Allegra: "Vittoria che mi fa dimenticare gli acciacchi. Abbiamo dato prova di maturità"

13.12.2020 18:45 di Marco Ferri   Vedi letture
Latina-Savoia, Allegra: "Vittoria che mi fa dimenticare gli acciacchi. Abbiamo dato prova di maturità"

Le parole del difensore nerazzurro Emanuele Allegra, intervenuto nella sala stampa del Francioni a margine della vittoria ottenuta dal Latina contro il Savoia nel match valido per la settima giornata del girone G della Serie D 2020/2021.

Sei sceso in campo non nelle migliori condizioni. Com'è stata la chiamata last minute per giocare?
Ho avuto un problema all'adduttore e già ho dovuto saltare Lanusei a causa di questa elongazione. Mi sono fermato in Sardegna, avrei dovuto lavorare a parte per un'altra settimana perché il problema non si era ancora risolto. Sabato mattina è arrivata la notizia delle positività a Di Emma e Corsetti e il mister mi ha detto che contava su di me. Ho fatto poco e niente nella rifinitura, ma ho dato disponibilità al mister. Ringrazio pubblicamente Peppe Di Chiara che mi sta vicino tutti i giorni da tre settimane, anche stamattina mi ha fatto un'ora di terapia. Nei confronti di tutti, ma soprattutto con me, ci sta sempre vicino. Amici, staff e compagni mi hanno trasmesso fiducia anche durante il riscaldamento. Ringraziando Dio è andata bene.

Avete dimostrato di saper vincere anche le partite sporche, quelle decise dagli episodi
Siamo una squadra nuova rispetto all'anno scorso, è cambiato quasi tutto. Ogni giorno che passa ci conosciamo di più, il mister ci dà indicazioni positive. Dalla prima ad oggi abbiamo dimostrato di essere molto più maturi, concediamo poco e siamo molto concreti. Davanti sono tutti forti, cinque attaccanti difficili da trovare in D. Dietro cerchiamo di concedere poco, consapevoli che davanti abbiamo qualità per risolvere la partita. La fortuna bisogna sapersela cercare, finora nessuno ci ha regalato niente. In occasione del secondo gol Jonathan ci ha creduto fin quando non entrava la partita. Dietro abbiamo giocatori come Esposito che danno una sicurezza totale, è difficile da trovare in categorie del genere. Così come Sevieri e tutti gli attaccanti, tutta gente forte e che vale più di questa categoria.

Kyeremateng qualche fastidio ve l'ha dato
Parliamo di un giocatore forte, ci ho giocato contro anche l'anno scorso nel girone F quando era al Vastogirardi. Ha già fatto sei gol, è un attaccante forte e di categoria. Abbiamo cercato di limitarlo e concedergli poco. Abbiamo concesso quasi niente, ma lui ha qualità e sa saltare l'uomo. Ci siamo comportati bene.

Sei uscito solo in via precauzionale? Per sabato ce la farai?
Al 100% ancora non mi sento. Ho sentito delle fitte mentre cercavo, ma ho cercato di gestirmi facendo le cose semplici. Il mister mi ha detto di alzare la mano quando non ce l'avrei fatto. Mi ha tolto per non correre il rischio di farmi di nuovo male. Spero di recuperare bene per sabato e di stare ancora meglio per poter dare una mano alla squadra.

A fine primo tempo hai ricevuto il fallo per cui è stato espulso Orlando
Sul giro palla di Esposito, l'ho giocata verso Sevieri e mi è entrato forte sulla caviglia. Già ho quel dolore all'adduttore e ora si è gonfiata anche la caviglia. Stasera vedrò di fare ghiaccio e prendere magari un altro antinfiammatorio. Era importante vincere questo test, ci tenevamo noi e la piazza e abbiamo dato prova di maturità. Sono contento, magari martedì starò meglio. Ora posso passare sopra ai dolori grazie alla vittoria.