Latina, Maurizi: "Per diventare grandi non ci possiamo accontentare del pareggio"

03.11.2019 19:10 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Latina, Maurizi: "Per diventare grandi non ci possiamo accontentare del pareggio"

Le parole del tecnico del Latina, Agenore Maurizi, a margine del pareggio per due a due conquistato dai nerazzurri sul campo della Turris.

Sulla partita
Avevo detto alla vigilia che avevamo l'esigenza di diventare una squadra e che dovevamo farlo in fretta. Il pareggio non ci dice che siamo sulla strada buona o meno, è solo una fase del percorso. Abbiamo disputato un'ottima partita, in casa di una squadra che punta a vincere il campionato e noi abbiamo giocato al di sopra delle righe, anche se abbiamo commesso disattenzioni troppo marcate. Lavoriamo per diventare una squadra e ora non lo siamo.

Mentalità da cambiare
A me dispiace non aver vinto e mi dispiace di non aver contribuito alla vittoria. Lo staff e i giocatori rappresentano le istituzioni pontine e la città di Latina e il nostro dovere è quello di vincere. La nostra mentalità deve essere quella di vincere sempre, non ci dobbiamo accontentare di fare un punto se vogliamo diventare una grande squadra.

I tifosi
Ringrazio i tifosi che si sono sobbarcati una trasferta con questo tempo. Mi dispiace non aver contribuito alla vittoria, anche se l'allenatore deve fare soprattutto meno danni. I dati di fatto dicono che io avevo un contratto di due anni col Teramo e io ho rinunciato per venire qui a Latina e riportare questa squadra dove merita.