SALA STAMPA - Parlato: "Abbiamo battuto una grande squadra. Bravi tutti, soprattutto Tiscione"

24.10.2018 17:49 di Matteo Ferri  articolo letto 1209 volte
SALA STAMPA - Parlato: "Abbiamo battuto una grande squadra. Bravi tutti, soprattutto Tiscione"

Le parole del tecnico del Latina Calcio 1932, Carmine Parlato, subito dopo la vittoria dei nerazzurri in casa della Vis Artena nell'ottava giornata del Girone G di Serie D.

Che partita è stata?
È stata una partita che volevamo vincere e l'abbiamo fatto con grande convinzione, fame e voglia. Speriamo che sia un inizio di continuità. Devo fare i complimenti a tutti, in particolare a Tiscione perché gli ho chiesto la disponibilità di giocare a trequarti nonostante avesse giocato in altri ruoli in queste prime partite di campionato. In quella posizione acquista grande facilità nella gestione della palla, è portato a ricevere tanti palloni e oggi è stato particolarmente bravo, anche se non è riuscito ancora a sbloccarsi. Il mio consiglio è di continuare così perché ha dato un contributo enorme.

Era una partita difficile anche sul piano nervoso dopo la sconfitta nel derby con l'Aprilia.
Siamo dei professionisti, la tensione del risultato fa parte del gioco. Siamo adulti e vaccinati, senza esaltarci troppo per le vittorie e guardando la realtà dei fatti. Tra tre giorni ci aspetta un'altra partita, oggi è andata bene, ora recuperiamo le energie in vista della prossima.

Cittadino e la sua posizione in campo?
L'ho sempre messo davanti alla difesa quando non c'era De Martino. Riesce ad unire quel tempo di gioco e ha grande quaità nei piedi, sia nei passaggi lunghi che in quelli corti. Deve migliorare nei passaggi in avanti ma ha fatto bene come tutti.

Masini e Iadaresta sembrano complementari.
Anche in altre situazioni abbiamo provato questo tandem. Tutti e due hanno provato a coesistere, a prescindere da questo, la differenza oggi l'ha fatta Tiscione.Ci tiene molto, gli dico di prendersi le soddisfazioni sul piano di squadra, poi arriveranno anche quelle personali.

Quagliata?
È uno dei migliori giovani che io abbia mai allenato. Ha enormi margini di miglioramento, bisogna lavorarci ma credo che sia con la testa già pronto per giocare in categorie superiori.

La Vis Artena?
Non mi piace parlare degli avversari ma se sta lassù in classifica bisogna fargli i complimenti e oggi abbiamo battuto una grande squadra.

La scelta del portiere?
Non è una bocciatura per Bortolameotti. Nessuno ha il posto assicurato, neanche Andrea. Guddo si è sempre impegnato dall'inizio e gli ho sempre detto di sfruttare l'occasione che prima o poi sarebbe arrivata.

Maiorano?
Non abbiamo avuto il tempo di monitorarlo, ma in mezzo al campo ha l'esperienza che ci serve. La condizione fisica ancora non c'è perché è fermo da diversi mesi ma poco alla volta salirà anche lui.