Calcio a 5 - Axed Latina, l'Under 19 prepara l'assalto all'Olimpus

 di TL Redazione  articolo letto 169 volte
Fonte: Ufficio Stampa Axed Latina
Calcio a 5 - Axed Latina, l'Under 19 prepara l'assalto all'Olimpus

Una strepitosa Axed Latina entra a far parte delle migliori 8 squadre pronte a contendersi lo scudetto della categoria Under 19. Un risutato storico per il club nerazzurro che mai era arrivato così in alto a livello di settore giovanile. Grande l'entusiasmo da parte dei giovani allenati da Lorenzo Nitti, capaci di risalire la china dopo una partenza difficile nel return match degli ottavi giocato a Napoli. La Lollo Caffè, superata al PalaBianchini 2-1 dai pontini, ha iniziato forte l'incontro, portandosi sul 3-0. Un punteggio che avrebbe potuto mettere in crisi qualsiasi formazione, ma non l'Axed Latina, dotata di grande personalità oltre che qualità. E così Raubo ha riaperto il match, mentre il gol di Aiello ha permesso ai nerazzurri di andare ai supplementarsi. E ancora una volta è stato Aiello a siglare la rete del pareggio che ha fatto scoppiare la festa di capitan Bruni e compagni, che ai quarti di finale si ritroveranno di fronte l'Olimpus.
Raggiante il presidente Gianluca La Starza: "Dire che siamo felici è poco, questo è un risultato storico, ma non casuale. La società ad inizio anno ha deciso di investire sul settore giovanile affidandosi ad un allenatore di spessore come Lorenzo Nitti che ha saputo lavorare benissimo con questo gruppo. Non dimentichiamoci che alcuni di questi ragazzi sono stati in pianta stabile con la prima squadra, parlo di Cretella, Aiello, Raubo e dei portieri Landucci e Baroni. Segno che si è lavorato bene con il settore giovanile e adesso cercheremo di fare il possibile per continuare ad alimentare il sogno tricolore. Abbiamo superato con merito realtà importanti come Acqua&Sapone e Lollo Caffè Napoli, ora con la stessa umiltà e consapevolezza dei propri mezzi andremo ad affrontare un altro grande avversario. Voglio fare un plauso a tutti i ragazzi e allo staff per questo successo storico".
Entusiasta anche il direttore sportivo Francesco D'Ario: "Questa affermazione ci rende orgogliosi, la situazione si era complicata durtante la gara di ritorno, ma i ragazzi hanno dimostrato forza e carattere riuscendo a risalire la china fino al pareggio decisivo. Tra l'altro non avevamo a disposizione Cretella a causa di un infortunio patito proprio nel match d'andata, ma questo dimostra tutta la qualità di un gruppo eccezionale guidato alla grande da Lorenzo Nitti. Non vogliamo però fermarci qui, ora è giusto fare festa, ma non dobbiamo assolutamente accontentarci. Dovremo affrontare l'Olimpus con la stessa concentrazione di queste ultime gare".