Serie C - Latina-J. Stabia, Di Donato: "Siamo in linea con le aspettative di inizio anno"

19.11.2022 15:55 di Matteo Ferri   vedi letture
Serie C - Latina-J. Stabia, Di Donato: "Siamo in linea con le aspettative di inizio anno"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Ferri

Le parole del tecnico del Latina, Daniele Di Donato, alla vigilia della gara contro la Juve Stabia, valida per la 14esima giornata del girone C di Serie C 2022-23.

Qual è la situazione della squadra?
"Vi informo subito sui recuperi e gli infortunati. In questo momento dobbiamo analizzare tutto perché siamo in un percorso di crescita e le difficoltà devono aiutarci a crescere e non a morire. Questo è un gruppo molto unito, che crede certamente nel lavoro e che suda la maglia fino alla fine. Posso assicurare che l'impegno non verrà mai meno. In questo momento noi tutti, insieme al direttore Di Giuseppe, siamo concentrati sugli obiettivi e sul recupero degli infortunati che sono numerosi. Rientrano Di Livio e Sannipoli. Margiotta e Carissoni sono a disposizione, Bordin è tornato solo oggi ma me lo porterò in panchina perché mi garantisce 15-20 minuti di autonomia. Tessiore, Teraschi, Rosseti e Rossi ne avranno ancora per un po' di tempo e non sarà della partita Esposito che si è fatto male in settimana ma verrà comunque in panchina per un discorso di coesione di gruppo. Cardinali ha avuto un problema alla schiena e ha saltato gli allenamenti in settimana, domani giocherà Tonti".

Le differenze tra le ultime due trasferte quali sono?
"A Potenza la partita è stata decisa da quattro episodi, tutti a nostro sfavore. Nel secondo tempo è venuta meno la forza, anche se siamo partiti bene e abbiamo avuto le nostre occasioni. In panchina avevo solo ragazzini e da loro non possiamo aspettarci che risolvano la partita. Di positivo c'è che abbiamo fatto esordire un ragazzo del 2004 e un 2005 su cui lavorare per il futuro. A Torre del Greco siamo stati più corti e compatti, peccato per l'errore che non ci ha permesso di portare a casa il risultato ma dobbiamo continuare a credere nel lavoro che stiamo facendo e limare gli errori".

La Juve Stabia quanto è cambiata rispetto all'anno scorso?
"Anche quest'anno ha una squadra forte e un allenatore che è tra i migliori della categoria. Sono un mix tra giovani e vecchi, ben strutturata e difficile da affrontare. In questo campionato, però, tranne le prime tre che stanno facendo un campionato a parte, c'è grande equilibrio e bisogna stare sempre sul pezzo".

Ci si poteva aspettare questo tipo di campionato?
"Catanzaro, Crotone e Pescara hanno speso tanto e hanno un organico molto importante. Alla fine i valori escono fuori e loro tre stanno dimostrando di essere corazzate. Dietro di loro ci sono tutte le altre, noi dobbiamo essere bravi a farci trovare pronti".

Sei soddisfatto del cammino del Latina?
"L'obiettivo era quello di restare nella parte sinistra della classifica e ci siamo. Chiaramente uno vorrebbe fare sempre di più e vorrebbe qualche punto in più ma il campionato che stiamo facendo è buono. Abbiamo avuto alcuni incidenti di percorso che stanno pregiudicando un po' il cammino ma fa parte del nostro percorso".

Gli infortuni dipendono anche dalla sfortuna?
"Quando ci sono tutti questi infortunati la puoi vedere anche così, ma sono sicuro che alla fine tutto si bilancerà. Noi dobbiamo tenere botta e andare avanti. Gli infortuni a volte possono essere controllati e altre volte no, l'anno scorso ne abbiamo avuti pochissimi. Noi dobbiamo tenere duro, aspettare di recuperare tutti e nel frattempo restare agganciati alle altre in classifica".