Latina-V. Francavilla, Esposito: "Primo tempo sofferto, siamo usciti nella ripresa"

25.10.2023 22:00 di Matteo Ferri Twitter:    vedi letture
Latina-V. Francavilla, Esposito: "Primo tempo sofferto, siamo usciti nella ripresa"

Le parole di Andrea Esposito, vice allenatore del Latina oggi in panchina al posto dello squalificato Daniele Di Donato, riprese da Tuttolatina.com al termine della partita vinta dai nerazzurri contro la Virtus Francavilla nella decima giornata del girone C di Serie C 2023/24. 

A fine gara c'è stato l'abbraccio con Di Donato che è stata la sintesi di queste giornate
"Ci ho messo un po' di tempo perché non lo trovavo. Volevo ringraziarlo per l'opportunità che mi ha dato, è stata una giornata emozionante sotto tutti i punti di vista. Sono contentissimo perché abbiamo vinto e ripreso subito il cammino dopo la sconfitta di Cerignola".

La Virtus per larghi tratti ha tenuto i ritmi bassi, è stata una vittoria sporca
"Sapevamo che sarebbe stata una partita del genere. Loro sono aggressivi e lineari, giocano dritti sulle punte e noi l'avevamo preparato così. Il primo tempo è stato più equilibrato, nella ripresa siamo entrati con un altro piglio e li abbiamo messi dietro".

Una vittoria che ci voleva
"Siamo stati bravi a reagire, a Cerignola la prestazione c'è stata, a parte un paio di errori".

Nel primo tempo avete sofferto il loro pressing
"Loro venivamo molto alti e non riuscivamo a ripartire, anche perché il campo non ci ha aiutato. Nel secondo tempo eravamo molto più rapidi e brillanti, abbiamo recuperato molte seconde palle e ripartivamo subito".

Di Livio e Riccardi sono saliti di più nella ripresa, senza dare la possibilità al Francavilla di uscire
"Quello era la chiave tattica anche nel primo tempo, però loro ci portavano ad abbassarci con le mezzali e non ci siamo riusciti".

Hai tirato le orecchie a Crecco per quell'occasione?
"Non solo a lui, anche in altre occasioni potevamo gestire meglio la palla. Lui mi ha detto che non ha visto il compagno libero, però è andata bene lo stesso".

Hai sentito molto questo esordio?
"Come ho detto, è stata una giornata molto emozionante. Io sono sempre stato molto introverso, anche da calciatore. Magari col tempo cambierò un po'".

Il pensiero ora va alla Juve Stabia
"La classifica parla chiaro, ad oggi è la partita più difficile. Abbiamo già visto qualche filmato, sappiamo di affrontare una squadra fortissima e cercheremo di recuperare energie per andare a giocarcela e vincere".

Paganini era dispiaciuto per la sostituzione?
"Lui è così, se fosse per lui giocherebbe sempre. Una volta scaricata l'adrenalina è rimasto in panchina ad incitare i compagni. Per noi è un giocatore fondamentale".