Scudieri: "Successo che mi appaga, amareggiato per Tortolano"

19.12.2020 19:13 di Marco Ferri   Vedi letture
Scudieri: "Successo che mi appaga, amareggiato per Tortolano"

Le dichiarazioni del tecnico del Latina, Raffaele Scudieri, nel dopogara di Sennori a margine del successo dei nerazzurri sul Latte Dolce Sassari nell'anticipo dell'ottava giornata della Serie D 2020/2021.

Primo tempo di qualità con il gol vittoria, due pali e un rigore sbagliato. Qual è il giudizio sulla gara?
Sono strafelice per i ragazzi perché si meritano quello che stanno facendo. Nel secondo tempo abbiamo scelto di giocare così perché abbiamo grande considerazione di una squadra fortissima, che però complessivamente ha prodotto un solo tiro in porta con il colpo di testa di Roberti nel secondo tempo. Loro, secondo me, stavano fisicamente meglio di noi. Sapevo che Guberti non stava molto bene, ma quando è entrato ha sempre quello spunto e quella qualità da giocatore di tre categorie sopra a questa. So i problemi che abbiamo avuto questa settimana, non riesco ad essere strafelice perché abbiamo avuto un altro infortunio che si preannuncia abbastanza serio. L'infortunio di Tortolano, oltre ad aver fatto entrare Alessandro che non si era riscaldato per niente e che ringrazio, ci ha un po' scombussolato i piani degli ultimi 15 minuti. A questo livello le partite diventano anche tattiche. L'avevamo preparata in un certo modo, così come hanno fatto loro. Il Latte Dolce è una grande squadra con un grande allenatore, ci conosciamo e ci eravamo già affrontati altre volte. Ognuno di noi conosceva l'altro, l'avevamo preparata così e abbiamo scelto noi di fare quel tipo di secondo tempo perché sapevamo di non avere tutta questa capacità di ripartire sempre negli ultimi 10 minuti. Secondo me la partita l'abbiamo interpretata bene, anche nel secondo tempo siamo andati 3-4 volte sia con palleggio che con cambi di gioco, con Sarritzu, Barberini e Di Renzo alla conclusione. Fare gol, prendere due legni e palleggiare abbastanza bene contro una squadra che è tra le 3-4 che per struttura, investimenti, blasone e giocatori era una delle quelle che doveva giocarsi il campionato. Dare continuità e vincere uno scontro diretto del genere mi appaga, dopodiché sono amareggiato perché dopo Corsetti, Di Emma e vari infortuni nel reparto offensivo, quello di Tortolano se è come si prospetta è una brutta situazione.