Latina, Di Donato:"Contro il Sorrento vincere per dare continuità"

03.12.2023 19:00 di Laerte Salvini Twitter:    vedi letture
Latina, Di Donato:"Contro il Sorrento vincere per dare continuità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Ferri

Intervenuto in conferenza stampa in vista del match Latina-Sorrento, in programma Lunedì sera al Francioni, mister Daniele Di Donato presenta il prossimo impegno. 

Come arriviamo a questa partita?

“Ci arriviamo bene, perché siamo reduci da una vittoria importante allo Zaccheria dove quest’anno non ci aveva vinto nessuno. Lo abbiamo fatto mostrando carattere, voglia e sofferenza, tutti requisiti da mettere in campo anche domani per portarla a casa. Domani dobbiamo far nostra la partita, contro una squadra che nell’ultimo periodo sta facendo bene,che verrà qui a battagliare”.

Che tipo di Sorrento si aspetta?

“Loro giocano bene, lo abbiamo visto nelle ultime partite, sono una squadra propositiva. A prescindere dal Sorrento, noi domani non dobbiamo sbagliare nulla. Dobbiamo dare seguito al risultato di Foggia, altrimenti verrebbe vanificato. Domani per noi sarà un banco di prova importante”.

Ha avuto delle risposte dalla squadra sul piano del gioco?

“La squadra sta crescendo, a prescindere dalla tattica. Dobbiamo giocare ogni minuto al massimo, perché quando abbiamo cali di tensione, ci spegniamo un pochettino. Sono quei cinque minuti che possono essere devastanti. A Foggia non è stato così, perchè al loro pareggio abbiamo saputo soffrire, andando a vincere una partita meritata”.

Al netto di Biagi, com’è la condizione dei ragazzi?

“Paganini è tornato ad allenarsi solo oggi perchè ha avuto un piccolo problema dopo il Pescara. Per il resto sono tutti aggregati e in forma”.

Quando vedremo la massima condizione del Latina?

“Spero mai, la speranza è quella di vedere una squadra sempre in continua evoluzione. Questa squadra ha notevoli ampi margini di crescita. Abbiamo dei difetti, ci stiamo lavorando, cercando di non commetterli più. L’errore fa parte di un processo di crescita. Noi ne abbiamo fatti abbastanza e da qui dobbiamo essere più squadra”.

Qual è il miglioramento più evidente che c’è stato in questa squadra?

“La consapevolezza, di potersela giocare con tutti, senza avere timore di nessuno. Basta vedere la partita con il Foggia”.

Quanto le è dispiaciuto non passare il turno in Coppa?

“Tanto perché fino al gol del Pescara siamo stati solo noi in campo. Voltiamo pagina, ora la concentrazione è tutta sul campionato dove abbiamo un cammino importante da perseguire”.

Ha pensato a un turnover? In vista del mercato c’è un ritocco da fare?

“Per adesso siamo concentrati sul campionato, dobbiamo restare aggrappati lì in alto e la concentrazione è tutta su ogni singola partita. A bocce ferme, dopo Natale vedremo. Penso che i ragazzi meritino di stare qui, perchè stanno facendo un grande percorso di crescita, poi se ci sarà da intervenire per migliorare, valuteremo dopo”.