Latina-Monterosi, Fontana: "Avevamo gente all'ospedale, questo non è sport"

19.01.2024 23:45 di Matteo Ferri Twitter:    vedi letture
Latina-Monterosi, Fontana: "Avevamo gente all'ospedale, questo non è sport"

Le parole di Gaetano Fontana, tecnico del Latina, al termine della vittoria contro il Monterosi nella 22esima giornata del girone C di Serie CNOW 2023/24, raccolte da TuttoLatina.com.

Quante volte avete riscritto la formazione in queste ore?
"Solo una volta, ho chiesto chi c'era e chi se la sentisse di giocare. Fino a stamattina avevo cinque giocatori abili ed è stata dura e difficile. Si parla tanto di sport e correttezza, però poi quando ci troviamo di fronte ai fatti pratici tutti quanti girano le spalle ed è stata una cosa vergognosa. Nessuno ha voluto venirci incontro, nessuno ha creduto che ci fossero degli influenzati ma non è un'influenza normale perché è da ieri che andiamo in giro per gli ospedali a verificare le situazioni dei ragazzi. Prima della partita, in maniera provocatoria, ho detto ai giocatori che eravamo ancora in tempo per non scendere in campo ma se l'avessimo fatto, dovevamo farlo da uomini. Chiaramente in campo eravamo un po' frenati fisicamente ma la vittoria è arrivata grazie al lavoro che ha svolto Di Donato insieme al prof. Senza una preparazione adeguata, avremmo finito la partita nel primo tempo. Sono rammaricato, nonostante la vittoria, perché lo sport deve essere sport ed è la seconda volta che mi succede una cosa del genere. Una volta ho pagato caro con una squalifica lunga, stavolta ho messo a rischio la saluta di ragazzi che hanno vomitato quattro volte in poche ore e non hanno mangiato. Abbiamo annullato ogni forma di incontro per evitare di allargare il contagio, non abbiamo fatto riunione tecnica, si sono alimentati con le flebo per reintegrare i liquidi persi. I ragazzi della curva chiedevano gli attributi ai giocatori, penso che si sia visto".

Il 3-4-3 ha valorizzato molto Riccardi
"La differenza l'hanno fatta tutti, se parliamo di impegno. I ragazzi hanno cercato di mettere in pratica quanto fatto in questi due giorni. Ho chiesto ordine, pulizia e giocate semplici. Riccardi ha fatto molto bene ma anche Del Sole, Fella si è sacrificato tanto e ha segnato un gran gol. Oggi, però, non menzionare qualcuno sarebbe veramente offensivo. Guardate Marino o Serbouti, che clinicamente non era a posto ma si è messo a disposizione. Vuol dire che questi ragazzi hanno delle qualità ma oggi hanno sbagliato, hanno fatto una cazzata perché non dovevano vincere. Se hanno vinto in queste condizioni, adesso li sbrano perché mi aspetto tantissimo da loro".

Dove può arrivare questo Latina?
"Lavoreremo per fare qualcosa di meglio, c'è tanto da aggiustare. L'arrivo di Fasolino ci ha semplificato la vita perché ci permetteva di iniziare l'azione da dietro. Questa squadra ha grandissime potenzialità dal punto di vista tecnico e quando una squadra è forte dal punto di vista tecnico significa che manca qualcosa che va sopperito. Oggi mi è piaciuta la voglia di andare a recuperare palla ogni volta che si perdeva".