Insieme Formia-Latina, Scudieri: "Pareggio giusto. Tante aspettative su di noi, ma il campionato non è ancora nel vivo"

14.02.2021 17:41 di Marco Ferri   Vedi letture
Insieme Formia-Latina, Scudieri: "Pareggio giusto. Tante aspettative su di noi, ma il campionato non è ancora nel vivo"

La conferenza stampa del tecnico nerazzurro, Raffaele Scudieri, nel dopogara del match del match del "Washington Parisio" di Formia valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie D Girone G 2020/2021.

Derby tiratissimo come si attendeva alla vigilia: come giudica questo pareggio?
In questo periodo mi prendo per buono tutto quello che viene, nel senso che è un momento un po' così. I ragazzi, io, lo staff stiamo lavorando a più non posso. Paghiamo a caro prezzo qualsiasi minimo errore. Il gol preso è qualcosa di assurdo, come è successo già dieci giorni fa. Poi non è facile venire qua e trovarsi dopo 10 minuti sotto di un gol preso in un certo modo, con le problematiche che abbiamo anche noi. Ad oggi, rispetto all'inizio del campionato, ho cinque giocatori in meno che nell'economia della squadra pesano. Nel secondo tempo abbiamo fatto debuttare anche noi un 2002, Pastore, che è stato fantastico e ha fatto una partita eccellente. Tra squalifiche e infortuni, oggi mancavano Teraschi, Sevieri, Di Renzo, oltre a Pompei così e così, nell'economia della squadra si sentono. Sono contento della prestazione di Nelson, di Pastore, di Mastrone che sta giocando con più frequenza e prendo per buono quello che è. Sono partite che, come abbiamo visto ad Artena, si possono perdere. Oggi il pareggio per quello che è stato l'andamento della partita, con poche occasioni, ci sta. Era complicato, il campo non permette grosse giocate e gli spazi erano pochi. Giustamente, come ha già detto il mio collega, loro puntavano a un determinato risultato ed è giusto così. Stanno facendo un grandissimo campionato e faccio i complimenti a loro. Il rammarico oggi è solo quello di aver visto gli altri risultati. Sul Monterosi c'era l'occasione per recuperare qualche punto, visto poi il discorso numerico delle partite in meno. Il campionato è aperto, stiamo lì e abbiamo delle partite da recuperare. Non sarà facile, si sa che giocare ogni tre giorni crea dei problemi. Chi ha fatto già punti li ha fatti, chi dovrà recuperarli dovrà provare a farli. Non sta scritto da nessuna parte che giocare i recuperi significa fare automaticamente i punti. Ho fiducia nella squadra e nei ragazzi, già l'ho detto dopo la Nocerina: nel momento in cui recuperiamo tutti, avremo un'intensità maggiore. Ci auguriamo anche di trovare qualche campo che permetta di giocare, non penso di avere altro da dire.

Pensava di sfruttare meglio la superiorità numerica?
Fermo restando che anche questo è un dato di fatto: facciamo gol un secondo dopo il gol di Zonfrilli. Non abbiamo fatto gol dopo 10 minuti, sfruttandola, quindi il pareggio non è da attribuire alla superiorità numerica. Dopo do ragione, perchè è una pecca di cui mi assumo le responsabilità. In una categoria con cinque cambi, i crampi, le perdite di tempo e i palloni che vanno fuori, non è facile. Ci abbiamo provato, abbiamo preso la traversa finale. L'ho detto anche ai ragazzi, perché era successo anche a Nuova Florida dove con mezzora da giocare dopo aver trovato il 2-2 ci è presa la frenesia sapendo che stanno perdendo gli altri sugli altri campi. Ognuno interpreta a modo suo. Abbiamo avuto delle occasioni anche noi, anche nel primo tempo ne abbiamo sprecate 2-3 importanti in svantaggio. Prima del loro gol c'era Bardini all'esordio dal 1', mancava Sevieri e abbiamo impiegato qualche minuto a prendere in mano la situazione. Dopo la squadra ha cercato di produrre il suo gioco. Doveva fare la partita, ha cercato di farla e non era facile perché loro erano aggressivi e c'erano problemi col rimbalzo del pallone. Fare la partita non è sempre semplice. Abbiamo avuto occasioni con Alessandro e Corsetti, poi c'è stata l'occasione clamorosa di Bardini. Nell'economia della partita, però, il pareggio ci sta.

C'è stata anche un'occasione grossa per il Formia per fare il 2-0
Noi l'abbiamo avuta prima di quella del Formia con Bardini. Di occasioni da gol nitide ce ne sono state una per parte oltre i gol. Noi dovevamo e abbiamo cercato di fare la partita con loro che ripartivano, ma questo era nelle previsioni. Ripeto che il pareggio ci sta, non ne faccio assolutamente un dramma. Vado avanti per la mia strada, cercheremo di far meglio alla prossima o di fare il nostro come stiamo facendo. Non ho nulla da rimproverare alla squadra e a noi come staff. Purtroppo è un periodo in cui durante la settimana, ad ogni allenamento, c'è qualcuno che si fa male. Non è facile, su questa squadra ci sono tante aspettative. Fino a 40 minuti fa eravamo primi in classifica, adesso c'è l'Artena avanti con delle partite in meno da recuperare. Vedremo a maggio o giugno quello che succederà. Ci crediamo e andiamo avanti.

Derby corretto nonostante tanti cartellini gialli
Mi dà l'occasione di fare i complimenti al Formia. Di solito quando si parla di venire al sud, anche senza pubblico, si racconta altro. Correttezza ed accoglienza esemplari, sicuramente la ripagheremo all'ultima giornata di campionato sperando che sia una festa per entrambe.

Sarà corsa a tre con Vis Artena e Monterosi fino alla fine?
Per quello che ho visto in queste 14 partite disputate, conoscendo il Monterosi, il Muravera e l'Arzachena con cui giochiamo mercoledì, secondo me il campionato è appena iniziato. Si sa che nel girone di ritorno è sempre tutto un altro campionato. Ci sono squadre che si devono salvare e stanno facendo mercato. Noi abbiamo tante partite da giocare in Campania, abbiamo la partita in più e il doppio turno casalingo con Artena e Nuova Florida. Andiamo avanti per la nostra strada. Oggi siamo venuti qui determinati, anche se qualcuno ha detto rimaneggiati. Chi è entrato ha fatto gol, è di buon auspicio per la prossima. La mentalità deve essere questa, senza accampare scuse. Lavoriamo con i nostri limiti, perché se siamo in Serie D significa che ne abbiamo.